domenica 26 agosto 2018

Healthy (high protein) Breakfast Skyr Cheesecake

Siete rientrati della vacanze?? Vi siete goduti il mare, la montagna, i gelati, le cene fuori, gli aperitivi? Spesso quando si va in vacanza si cede a qualche tentazione in più, si assaggiano i prodotti locali, qualche bicchiere di vino e quando torniamo a casa oltre ai souvenir abbiamo anche qualche kg in più! Ma nessun problema, ci sta godersi le vacanze! Quindi ora che si fa? Digiuno? Assolutamente no! Basta un po' di movimento e scegliere gli alimenti giusti. Quella che vi propongo oggi è una deliziosa e salutare cheesecake a base di skyr, perfetta per chi vuole tornare in forma senza rinunciare al gusto.



Ormai lo skyr è diventato un must di chi svolge attività fisica, grazie all'elevato contenuto proteico, ma vi garantisco che è perfetto per chiunque voglia un prodotto sano per la colazione. Quali sono  i vantaggi di una colazione proteica? Sazietà a lungo, glicemia bassa, minor voglia di snack dolci durante la giornata. Un vasetto da 140 g di skyr contiene soltanto 5,5 g di carboidrati e 0,3 g di grassi. Questo lo rende perfetto da associare a frutta fresca, miele e frutta secca per una colazione completa e nutriente. 


Lo skyr non è un tipo di yogurt (anche se nel banco frigo lo troviamo vicino ad essi) ma un vero e proprio formaggio. Difatti viene prodotto a partire da latte scremato pastorizzato, scaldato, alla quale viene poi unito il caglio. Mentre lo yogurt non viene portato ad alte temperature e viene inoculato di fermenti lattici. Lo skyr è utilizzato in Islanda da secoli, anche se le sue origini risalgono probabilmente ad una fredda Scandinavia del IX secolo. Nonostante l'elevata qualità nutrizionale di questo prodotto purtroppo non è così semplice trovarlo. Ma se siete nelle zone di Forlì - Cesena lo potete acquistare nel bio market MATTEINI a Forlimpopoli, dove oltre allo skyr troverete tutto ciò che vi serve per pasti sani e di qualità.


Ingredienti per due porzioni:

per la base

  • 8 biscotti integrali 
  • 20 g di burro di mandorle o burro classico o olio di cocco

per la crema ed il topping

  • 2 vasetti di Skyr al naturale da 140 g
  • 2 cucchiai di marmellata ai frutti di bosco
  • 2 cucchiaini di miele (facoltativo)
  • 100 g di lamponi
  • 50 g di more

Dolcificare ogni porzione di skyr con il miele. Preparare la base sbriciolando i biscotti (tenerne uno da parte per la decorazione) e amalgamandoli con il burro fuso fino a creare un composto omogeneo. Dividere la base in due vasetti e con un cucchiaino schiacciare bene la base sul fondo.


Aggiungere metà dello skyr, poi metà dei frutti rossi. Un ulteriore strato di skyr e terminare con la marmellata di frutti di bosco e la restante frutta. Decorare ogni vasetto con mezzo biscotto. Lasciar riposare la cheesecake in frigorifero per un paio di ore. Ovviamente potete sostituire i frutti rossi con la frutta che preferite. Buona colazione!



Share:

sabato 18 agosto 2018

La Colazione Romagnola

So che non è da me, ma con questo post farò un po' la sentimentale, difatti quella che vi propongo non è una ricetta vera e propria, ma è una di quelle cose che mangio fin da quando sono bambina e nonostante il tempo passi rimane sempre tra le mie colazioni preferite. Di cosa si tratta?? Semplicemente piadina romagnola con ricotta e marmellata di albicocche. Tutto rigorosamente artigianale. Ogni volta che assaporo questa delizia il ricordo di mia nonna che me la preparava da piccolina riaffiora alla mente e mi sento felice. Da buona romagnola considero ogni momento della giornata perfetto per mangiare della piadina e vi garantisco che per colazione è la fine del mondo!


La potremmo definire la "colazione romagnola" per eccellenza. E indovinate un po' è anche super salutare! Infatti abbiamo i carboidrati dalla piadina, le proteine ed i grassi dalla ricotta e  un velo di marmellata fatta principalmente da frutta. (voglio ricordarvi che le quantità degli alimenti da assunte giornalmente sono diverse da persona a persona e che le porzioni che vi scrivo sono regolate su di me... e io sono una mangiona :-)). Per una porzione (quella che vedete in foto) io ho utilizzato mezza piadina dalla quale ho ricavato due cerchi con un coppa pasta. Per la ricetta vi lascio due opzioni:

- piadina romagnola classica
- piadina vegan al farro


Su ogni cerchio di piadina (rigorosamente riscaldato in padella) ho aggiunto 50 g di ricotta (quindi 100 g in totale), quella fatta artigianalmente (affidatevi al vostro caseificio di fiducia e chiedete quella di siero). Per ogni mini piadina ho aggiunto un cucchiaino di marmellata (in Romagna non usiamo il termine confettura ahahah) di albicocche che potete fare seguendo questa ricetta sostituendo le fragole con le albicocche o la frutta che preferite.


Questa colazione, così composta, è decisamente più sana e golosa di brioche e cappuccino, con molti meno zuccheri, meno grassi e decisamente più proteine grazie alla ricotta. Provare per credere!!!! Aspetto la vostra opinione!! E ovviamente, viva la Romagna!


Share:

domenica 12 agosto 2018

Super Healthy Chocolate Cake

Avete presente quelle torte soffici e cioccolatose, di quelle che ci si può concedere una volta all'anno perché si piazzerebbe direttamente sul girovita?? Beh ho per voi una bella novità!! Questa torta super soffice e cioccolatosa ve la potete concedere tutti i giorni!! Proprio così avete capito bene!! Questa torta è fatta con soli ingredienti genuini, niente burro o olio, niente farine né zuccheri raffinati!


Solo banana matura, uova, yogurt al naturale, cacao, farina integrale di farro e una copertura di cioccolato fondente e nocciole tostate. Tutti ingredienti sani, naturali e perfetti per cominciare la giornata con una golosa fetta di torta! Inoltre questa torta al cioccolato contiene il 50% in meno di farina rispetto alle torte classiche. Il che significa minor picco glicemico! I grassi sono dati solo dalla frutta secca e non ci sono zuccheri se non quelli della banana e di qualche cucchiaio di sciroppo d'acero.


Ma veniamo alla ricetta, per una tortieria 24x24 cm:

  • 400 g di banana matura (circa 3 banane grandi)
  • 160 g di yogurt intero al naturale
  • 3 uova
  • 45 g burro di arachidi o mandorle
  • 2 pizzichi di sale
  • 50 g sciroppo d'acero

Frullare con il minipimer tutti questi ingredienti in una ciotola, poi aggiungere:
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 40 g di cacao
  • 150 g farina di farro integrale

Miscelare bene il composto con una spatola e versarlo in una tortiera ricoperta di carta forno. Cuocere a 180°C per circa 40 minuti.



Una volta che la torta sarà fredda sciogliere circa 100 g di cioccolato fondente, cospargerlo sulla superficie della torta e aggiungere nocciole tritate grossolanamente. Ovviamente questo passaggio è facoltativo, ma vi giuro che ne vale la pena! Semplice da preparare, veloce nell'esecuzione e davvero buona e salutare. Non vi rimane che prepararla e dirmi cosa ne pensate!!!


Share:

lunedì 6 agosto 2018

Low carb Egg Muffin (ovvero la soluzione geniale ed economica dalla colazione alla cena)

In America li chiamano Breakfast Egg Muffin, ovvero muffin di uova per la colazione, è si perché da loro le uova al mattino sono un must! In realtà a livello nutrizionale questa è un'ottima colazione per chi ama il salato (adatta anche per chi ha il diabete perché non alzano la glicemia)  molto più salutare del classico panino con affettato e formaggio ad alto contenuto di grassi (come invece succede in Italia, per non parlare della pizzetta abbina al succo di frutta che aumenta la glicemia in maniera stratosferica e ha zero proteine). Le uova per quanto spesso denigrate sono un ottimo alimento, completo, ricco di proteine ed economico. E come per tutti gli alimenti va mangiato con moderazione all'interno di una dieta varia ed equilibrata. Per farvi un esempio di quanto appena detto provate a mangiare un cesto di ciliegie o una intera teglia di topinambur al forno, vedrete che il vostro intestino ne subirà le conseguenze! Eppure sono vegetali! Tutto chiaro no??


Ma torniamo ai nostri muffin, questi deliziosi bocconcini sono composti da verdure, uova (per lo più albumi), ricotta magra e un pizzico di sale tutto qui! Ma allora perché non farsi semplicemente due uova?? Innanzi tutto perché sono davvero carini, secondo perché ci sono utili quando abbiamo poco tempo. Difatti si preparano in anticipo e si conservano in frigorifero per un paio di giorni se gli ingredienti sono freschi.


Quando mangio questi egg muffin?

- 2 muffin per colazione con una fetta di pane integrale tostato sono la perfetta combo per mantenere bassa la glicemia e rimanere sazi a lungo senza esagerare con formaggi grassi e salumi (che andrebbero evitati).
- Come schiscetta per il lavoro o per il pic-nic (sono buonissimi anche freddi).
- Da servire con l'aperitivo, molto meglio che salse e patatine!!
- E per chi la sera non vuole mettersi ai fornelli questa è la cena perfetta, sana e gustosa.

Ma non vi ho detto ancora la cosa più interessante... ogni muffin ha solo 55 Kcal!!!!!!


Ricchi di proteine e fibre questi muffin salati diventeranno la vostra droga!! Si preparano in anticipo e si possono anche congelare! Basta toglierli il giorno prima e lasciarli scongelare lentamente in frigorifero. Come vi sto per raccontare nella ricetta, io ho utilizzato verdure già cotte in forno in modo tale da togliere più acqua possibile, in questo modo anche da scongelati saranno buoni. Se invece usate verdure crude vi consiglio di consumarli subito. Per le fitness girl un egg muffin è perfetto anche come snack pre o post workout!!


Ma veniamo alla ricetta, per 12 egg muffin:

  • 150 g di uova (circa 3 grandi)
  • 100 g albume
  • 150 g di ricotta
  • 400 g di verdura cotta al forno*
  • sale e pepe q.b.
  • olio evo per oleare gli stampini
*io vi consiglio uno o due giorni prima di preparare due belle teglie di verdura al forno (tra cui zucchini, melanzane, peperoni, pomodorini e cipolla). Tagliare le verdure a cubetti, ed i pomodorini a metà, condire con sale, pepe, olio evo e erbe aromatiche a piacere. Cuocere in forno a 200°C fino a che non saranno belle rosolate all'esterno e morbide all'interno. In parte le mettete da parte per questa ricetta e il resto lo mangiate per la cena! Oppure spadellate velocemente le verdure che preferite prima di preparare i muffin o meglio ancora utilizzate delle verdure che avete avanzato.

Preparare il composto unendo in una ciotola le uova, gli albumi, la ricotta, il sale ed il pepe. Montare leggermente il tutto fino ad ottenere un composto abbastanza omogeneo. Oleare leggermente gli gli stampini per muffin (io ho utilizzato la classica teglia per muffin da 12 pezzi). Disporre le verdure (tenendo da parte 12 mezzi pomodorini) negli stampini e versare sopra il composto di uova e ricotta (io ho messo il composto in una caraffa per agevolare l'operazione).



Cuocere a 180°C per circa 20 minuti circa ed i vostri muffin proteici saranno pronti! Lasciare leggermente raffreddare e togliere i muffin dagli stampi. Provateli e fatemi sapere!! Condividete i vostri paleo (cheto) egg muffin con l'hashtag #cuordiciambella!!!

Share:
© Cuor di Ciambella | All rights reserved.
pipdig