domenica 26 giugno 2016

Millefoglie di Pomodoro, Ricotta e Briciole Croccanti... il mio Tricolore Light!

Adoro il cibo genuino, non trasformato, non coperto da mille altri sapori... mi piace la semplicità, mi piace scendere nell'orto e preparare un piatto con ciò che raccolgo. Non amo gli intingoli, le salse e tutto ciò che non rende giustizia al vero sapore che gli ingredienti hanno per natura. Cosi di un pomodoro, qualche erba aromatica e una buona ricotta ecco la mia millefoglie! Un piatto leggero, adatto anche a chi si vuole rimettere in forma!!! In più con questo caldo chi ha voglia di accendere i fornelli??


Ingredienti per una porzione:
  • 1 pomodoro grande
  • 100 g di ricotta light
  • un mazzetto tra basilico ed erba cipollina
  • olio evo q.b.
  • sale in fiocchi q.b.
  • 1 fetta biscottata integrale


Tagliare il pomodoro in 3-4 fette orizzontalmente. Poi tritare a coltello (non c'è bisogno di sporcare un mixer per qualche fogliolina) basilico ed erba cipollina e aggiungerle alla ricotta assieme ad un goccio di olio evo e un pizzico di sale. Mantecare bene la ricotta.


 L'esecuzione è ovviamente molto semplice. Condire ogni fetta di pomodoro con sale in fiocchi (vedrete il risultato sarà nettamente migliore) e un filo di olio evo. Alternare le fette di pomodoro con la crema di ricotta.


Ho deciso di creare una quenelle di ricotta sull'ultimo strato per dare un aspetto più carino ad un piatto che in fondo è solo una composizione. Per dare una nota croccante (quella non deve mancare mai) ho sbriciolato sulla millefoglie una fetta biscottata integrale, vedrete farà la differenza!


Un piatto fresco, leggero che si prepara in 5 minuti senza fornelli!!! Che dite vi va di provare la mia millefoglie???

Share:

sabato 25 giugno 2016

Vegan Cookies Mandorle e Grano Saraceno e ricordatemi cosa è un FOODblog!

Scrivere sul blog è nato un po' per gioco, poi è diventata una grande passione, ora è parte integrante della mia vita e ve lo dice il fatto che di un sabato pomeriggio estivo preferisco mille volte stare qui a scrivere dei miei biscotti piuttosto che andare al mare! Quello che un po' mi dispiace però è che con il tempo hanno assunto più valore i social network piuttosto che i blog di per sè. Ormai non si va più sul link della ricetta, ma si segue solo il social (e mi rendo conto che spesso capita anche a me, anche se poi cerco sempre di trovarmi del tempo per dare una sbirciatina ai vari blog che seguo). Mi sono resa conto che soprattutto su facebook hanno maggior successo gli autori che trattano più della propria vita che di cucina, che parlano di stati d'animo talmente filosofici che neanche i più grandi romanzieri hanno mai pensato di scrivere. E la ricetta? Che ruolo ha? Ma un foodblog si apre per diffondere in rete ricette o per scrivere il proprio diario? Giuro che questa cosa mi fa proprio incazzare (passatemi il termine scurrile), ma su un foodblog non ci si dovrebbe andare per cercare ricette? Invece, a mio dispiacere, molti preferiscono la versione diario (ovvero mi piace farmi i fatti tuoi) e chi se ne frega se sai cucinare! Va beh, finisco qui la polemica e chiedo grazie ai tanti followers che mi seguono nonostante io non racconti della mia vita, ma metta tutta l'anima nelle mie ricette. Preferisco di gran lunga meno persone sulla mia piattaforma, ma che siano interessate al lavoro e all'impegno che ci metto (e tralascino il mio italiano sicuramente non troppo perfetto)! Ci tengo a sottolineare che questo è solo un mio pensiero e fortunatamente siamo in un mondo dove ognuno è libero di scrivere ciò che vuole!


 Tornando alla ricetta ecco gli ingredienti:
  • 200 g di farina di riso integrale o farina per dolci senza glutine 
  • 100 g farina di grano saraceno
  • 80 g di margarina (o circa 70 g di olio di semi)
  • 125 g di zucchero
  • un pizzico di sale
  • semi di mezza bacca di vaniglia e/o scorza di limone
  • 125 g di yogurt di soia alla vaniglia Alpro
  • lamelle di mandorle q.b.


Impastare tutti gli ingredienti per la frolla e una volta ottenuto un panetto, lasciarlo riposare in frigorifero per circa mezz'oretta. Stendere la frolla con un po' di farina in aiuto e creare delle formine tonde dello spessore di 5 mm e posizionarle in una placca ricoperta di carta forno. Ricoprire i frollini con le scaglie di mandorle. Cuocere a forno già caldo a 180°C per circa 15 minuti.


Come già noto, l' abbinamento grano saraceno e frutti di bosco è perfetto e quindi io vi consiglio di accompagnare questi biscottini con una buona marmellata di mirtilli per una colazione sana e davvero golosa!!



Share:

mercoledì 22 giugno 2016

Cous Cous profumato con Pollo, Zucchine e i suoi Fiori

Vi capita mai di avere quei giorni in cui non avete voglia di cucinare (a volte capita anche a noi foodblogger giuro), poco tempo a disposizione (è si... vi siete imposti di andare a correre almeno tre volte a settimana, anche se poi alla fin dei conti sono al massimo due, quella sera no non si può proprio rinunciare alla corsa), ma soprattutto avete gente a cena (cosa che se eravate da soli vi buttavate su yogurt e biscotti e fine li) e dovete tirar fuori un piatto più o meno decente. Ecco quelle sono le occasioni in cui mi saltano fuori i piatti migliori, non so nemmeno io il perché, ma è così. 


Ieri sera ho sbirciato un po' tra frigorifero e dispensa ed è venuto fuori lui... un meraviglioso cous cous con pollo e zucchini del mio orto, arricchito con sedano e pomodorini sott'olio preparati all'ultimo corso di cucina che ho fatto! Curry come se piovesse e la cena era servita. Il bello de cous cous è che è buonissimo anche a temperatura ambiente, quindi lo si può preparare in anticipo (perché poi sono andata a correre ovviamente) e soprattutto ciò che avanza lo si può tranquillamente mangiare il giorno dopo (ottimo pranzo al sacco che siate al lavoro o a fare un pic nic al parco)!


Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di cous cous integrale precotto
  • 3 zucchine con i loro fiori
  • 4-6 coste di sedano
  • un barattolino di pomodorini sottolio (meglio se fatti in casa, così potete utilizzare anche l'olio)
  • 300 g di petto di pollo
  • sale dolce di Cervia "profumo d'oriente" q.b.
  • curry q.b,
  • 5-6 cucchiai di olio evo (uno per la cottura del pollo)



Io ho tagliato le zucchine a striscioline, le ho condite con un filo di olio,  il sale aromatico e le ho cotte a microonde con il piatto crisp, ma potete benissimo saltarle in padella. Idem per il pollo... fare delle striscioline sottili e saltarle in una padella rovente con un filo di olio per circa 3-4 minuti (non girate la carne troppo spesso lasciate che si formi la bella crosticina scura) poi salare a piacere, aggiungere il curry, spadellare per un minuto e il pollo è pronto. Tagliare a pezzetti il sedano. Nel frattempo preparate il cous cous come da confezione. Una volta pronto condire con olio, sale a piacere e curry... tanto curry. Unire tutti gli altri ingredienti, mescolare, assaggiare ed eventualmente aggiustare di condimento.


Che dire... alla fine i piatti inventati così dal nulla (e soprattutto svuota dispensa) sono quelli che danno le soddisfazioni maggiori! Io cercherò di essere meno pigra e correre di più... nel frattempo mi finisco il mio cous cous!

Share:

lunedì 20 giugno 2016

Crostata Vegan e Glutenfree

Dopo alcuni esperimenti tra dolci vegani e frolle senza glutine ho messo a punto questa ricetta... nessun derivato animale, per cui no lattosio, ne colesterolo, pochi grassi (solo quelli vegetali) grazie all'aggiunta di yogurt di soia e niente glutine... insomma una base per dolci leggera e adatta proprio ad ogni tipo di intolleranza. Di questa frolla ne ho fatto una crostata con crema al cacao vegan. Ottima come farcitura anche marmellata o crema alle nocciole!


Con questa ricetta ho avuto la fortuna di fare la mia prima esperienza di cooking show al Modena Benessere Festival edizione 2015! Grazie alla gentilissima organizzatrice Paola Di Giambattista ho potuto provare l'emozione di raccontare le mie ricette, veramente bellissimo. 


Amo cucinare e parlare di cibo e vorrei tanto poter trasferire la mia conoscenza sugli ingredienti, le tecniche e la sana alimentazione. In ogni caso voglio ringraziare nuovamente Paola per la grande opportunità. Durante il cooking show ho utilizzato della farina di farro per la frolla e ho guarnito la torta con pere saltate leggermente in padella con zucchero e cannella, buonissime anche con vaniglia e zenzero!!!

Tornando alla ricetta ecco gli ingredienti:

  • 200 g di farina di riso integrale 
  • 50 g farina di mandorle
  • 50 g farina di mais fioretto
  • 120 g di margarina (o circa 100 g di olio di semi)
  • 135 g di zucchero a velo
  • un pizzico di sale
  • semi di mezza bacca di vaniglia e/o scorza di limone
  • 125 g di yogurt di soia alla vaniglia 
  • lamelle di mandorle q.b.

(per chi non ha problemi perfetta anche 250 g di farro e 50 g di mandorle)


Impastare tutti gli ingredienti per la frolla e una volta ottenuto un panetto, lasciarlo riposare in frigorifero per circa mezz'oretta. Un consiglio: stemperare i semi della vaniglia o la scorza di limone nella margarina per avere una dispersione più uniforme nell'impasto. Le molecole aromatiche sono lipofile e si distribuiscono meglio nelle materie grasse :-). Stendere la frolla e trasferirla in una tortiera ricoperta di carta forno (io la stendo direttamente sulla carta poi ritaglio l'eccesso) ricoprire con la farcitura desiderata, in questo caso per me crema al cacao vegan e lamelle di mandorle sul bordo ripiegato. Cuocere in forno a 180°C per circa 30-35 minuti. Eventualmente (quando sono di stagione) guarnire con le pere, circa un paio, saltate in padella con zucchero di canna e spezie.

Con questa frolla glutenfree e vegan potete creare basi per  torte, crostate e frollini di ogni genere!!
E voi siete pronti a mettere le mani in pasta?!


Share:

giovedì 16 giugno 2016

Insalata di Riso Rosso con Emulsione di Rucola e Basilico e Primo Sale (anche versione Vegan)

Dal chicco allungato, colore rosso e dall'inebriante profumo, il riso ERMES è il protagonista di questa ricetta. Un'insalata di riso speciale, ricca di nutrienti e con tanto gusto! Con il basilico e la rucola appena raccolti dall'orto e un delicato formaggio primo sale. Che dire... un insolito pranzetto favoloso! Perché la nostra salute dipende per lo più dal nostro stile di vita e dalla nostra alimentazione e questa insalata di riso è super salutare!!!



Il riso ERMES (rosso integrale) dell'azienda Sapise Risi Speciali Italiani  è un cereali ricco di fibre, vitamine del gruppo B, minerali (zinco, calcio, manganese, ferro, selenio), proteine e antociani, preziosi antiossidanti. Un alimento adatto anche a chi soffre di celiachia perchè senza glutine. Viene coltivato in poche zone del Piemonte e della Sardegna ed è 100% italiano.


Per 2 persone:

  • 160 g di riso ERMES
  • 30 g tra rucola e basilico
  • 3-4 cucchiai di olio evo
  • un cucchiaino di acqua fredda
  • sale q.b.
  • 125 g di primo sale a cubetti (o tofu per la versione vegana)


Cuocere il riso in acqua bollente per 35 minuti, scolarlo e condirlo con un filo di olio e sale a piacere. A parte frullare rucola e basilico con i 3 cucchiai di olio, l'acqua e un pizzico di sale continuando a montare per qualche minuto fino a creare un'emulsione. Potete decidere se impiattare il riso come ho fatto io, ovvero con il pesto verde sotto e poi copparlo con un cerchio e in ultimo guarnire con il formaggio (o tofu) e qualche foglia di basilico. Oppure potete scegliere di mescolare tutto assieme e servire tiepido o freddo a mo' di insalata di riso.


Una curiosità? Il riso Ermes nasce dall'incrocio tra il riso venere e un riso bianco italiano dal chicco allungato! A me è piaciuto tantissimo e soprattutto non c'è niente di più soddisfacente che mangiare qualcosa e sapere che è anche utile per il tuo organismo!!!

Buona appetito!!


Share:

domenica 12 giugno 2016

Saccottini Integrali con Miele e Mix di Semi del Benessere

Se c'è una cosa che mi rilassa è sfogliare le riviste patinate di cucina, tutte quelle belle immagini, tante ricette da cui prendere spunto. Sono per me una vera droga!! Giuro che non riesco ad entrare in una libreria o edicola senza acquistare :-) !!! Così sfogliando la rivista "oggi cucino" ho trovato questa ricettina, ho aggiunto del buon miele e un mix di semi ed ecco qui i miei saccottini per la colazione. Semplici e salutari! Di certo questi saccottini non hanno la sofficità delle brioche, ma sono un'ottima alternativa a quei processi laboriosi che comportano una biga (pre impasto) o sfogliatura tipica dei lievitati da colazione. Vi garantisco che inzuppati nel latte sono una meraviglia!!


Gli ingredienti  per 10-12 saccottini:
  • 1 uovo (più un albume per spennellare)
  • 225 ml di latte intero tiepido
  • 100 g di zucchero di canna
  • 200 g di farina 0
  • 200 g farina integrale
  • 1 bustina di lievito di birra essiccato (o un cubetto, 25 g, di quello fresco)
  • 100 g di burro morbido
  • i semi di una bacca di vaniglia




Inserire nella planetaria con il gancio (o in una ciotola se impastate a mano) l'uovo, 80 g di zucchero, la vaniglia un pizzico di sale, il latte tiepido ed il lievito. Lavorare il tutto per qualche minuto. Miscelare le due farine e aggiungere 300 g del mix al composto liquido. Un cucchiaio per volta. Aggiungere poi il burro e lavorare l'impasto finché non è ben amalgamato. Infine unire la farina restante, sempre un cucchiaio per volta. A questo punto aumentare la velocità della planetaria e lasciare lavorare la macchina per 10 minuti o fino a che il composto non sarà elastico (se impastate a mano dovete lavorare energicamente e a lungo).


Coprire la ciotola con della pellicola (non a contatto con la pasta) e lasciar lievitare per circa un'ora e mezza a 28-30°C (dentro il forno con la luce accesa è perfetto). Quando il volume è raddoppiato, stendere la pasta fino ad ottenere una rettangolo dello spessore di qualche millimetro. Cospargere di miele e del mix di semi. Arrotolare nel senso della lunghezza. Tagliare il rotolo in 10-12 pezzi, ripiegare i lembi esterni verso l'interno e formare dei saccottini. Spennellare i saccottini con dell'albume sbattuto e cospargere con lo zucchero rimasto e i semi.


Cuocere a forno caldo a 190°C per 15-20 minuti, finché i saccottini non saranno ben cotti e dorati. Potete conservare i saccottini in un sacchetto per alimenti per un paio di giorni.


Share:

domenica 5 giugno 2016

Torta di Mele della Nonna

Ci sono cose che non passano mai di moda e una di queste è la torta di mele!! La ricetta che vi propongo è quella della mia nonna, presa dal suo ricettario... scritto a mano con qualche macchia "di cucina" qua e la! Sarà che è la mia torta preferita, per la sua morbidezza, la dolcezza delle mele... sarà che per me fa tanto famiglia e tradizione... e non potevo certo non metterla sul blog!! La ricetta della mia nonna è stra ricca di mele... proprio come piace a me!! Ottima in ogni stagione, con una tazza di caffè bollente d'inverno o con una bella pallina di gelato alla vaniglia d'estate!!!


Ingredienti per una tortiera da 28 cm:
  • 3-4 mele a cubetti
  • 200 g di zucchero
  • 300 g di farina 0 (io ho utilizzato farina di grani antichi dell'azienda La Casaza di Meldola FC)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale
  • la scorza di un limone (per me vaniglia, ma a voi la scelta)
  • 100 g di burro (o 80 g di olio di semi per la versione senza lattosio, oppure 165 ml di panna)
  • 100 ml di latte o succo di mela (o latte vegetale per la versione senza lattosio)
  • 30 g di mandorle a lamelle


Separare gli albumi dai tuorli. Montare questi ultimi a neve con 80 g di zucchero. Lavorare a parte, con le fruste, i tuorli con lo zucchero rimanente e la scorza di limone (o i semi di una bacca di vaniglia) fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere al composto di tuorli il latte ed il burro fuso lasciato raffreddare (o la panna o l'olio). Incorporare poi la farina ed il lievito, precedentemente setacciati ed il pizzico di sale. Amalgamare il tutto e delicatamente aggiungere gli albumi montati. In ultimo le mele a cubetti.




Rivestire la tortiera con carta forno (se la tortiera è tonda bagnare e strizzare la carta per farla aderire meglio alle pareti) e versare il composto, distribuire sulla superficie le mandorle a lamelle. Infornare a forno pre riscaldato a 170-180°C per circa 45-50 minuti. Sarà che era quella della mia nonna, o forse perché l'ho sempre mangiata fin da quando ero piccola, ma questa è in assoluto la mia torta preferita... e sono sicura che se la mia nonna fosse qui... sarebbe fiera di me!

Share:

giovedì 2 giugno 2016

Crema di Piselli e Zucchini al profumo di Camomilla

Questa stagione per me è bellissima! L'aria fresca di prima mattina, il sole che scalda la pelle. Tutto sembra prendere di nuovo vita... i fiori sbocciano, i frutti crescono sugli alberi e l'orticello di casa mia è in piena produzione... non vedevo l'ora! Niente è più bello che scegliere cosa preparare per pranzo in base al raccolto del mattino! E così di pisellini freschi e zucchini appena raccolti ne ho fatto una leggerissima crema, ottima servita tiepida accompagnata da una spolverata di semi di chia e crostini di pane integrale!


I piselli fanno parte dei legumi e sono molto importanti nella nostra dieta, questo perché oltre al loro sapore dolce e delicato sono ricchissimi di acqua, miniera di acido folico indispensabile per il corretto sviluppo del feto, ma anche per prevenire patologie cardiovascolari. Abbondano di Vitamina C, potassio, ferro, magnesio e calcio. I piselli sono anche un ottimo rimedio contro la stipsi. Unica controindicazione è il loro contenuto di purine (sostanze organiche azotate) che sono sconsigliate in caso di alti livelli di acido urico.

Gli ingredienti per 2 persone sono:

  • 200 g di piselli freschi sgranati
  • 300 g di zucchini privati delle estremità
  • 2 cucchiai di olio evo
  • sale q.b.
  • 350 ml di acqua calda
  • un rametto di timo 
  • 2-3 foglie di salvia

per decorare:
  • semi di chia
  • erbe aromatiche
  • fiori di camomilla
  • parmigiano grattugiato (facoltativo)


In un tegame rosolare, con un cucchiaio di olio, i piselli e gli zucchini tagliati a cubetti grossolani. Lasciare a fuoco alto per circa 5-6 minuti per colorire ben bene le verdure (potete aggiungere anche un quarto di cipolla se gradite) rimestando di tanto in tanto. A questo punto aggiungere l'acqua calda e le erbe aromatiche. Una volta che l'acqua inizia a bollire abbassare il fuoco e chiudere con il coperchio. Lasciar cuocere per circa 15 minuti o fino a che le verdure non saranno morbide. Frullare il tutto con un minipimer e aggiustare di sale (se lo gradite potete insaporire con qualche cucchiaio di parmigiano). Servire la crema con semi di chia e qualche fiore di camomilla per profumare il piatto. In ultimo un filo di olio a crudo.


Potete accompagnare la crema con dei crostini di pane integrale per rendere il piatto completo. Che dire, un'ottimo piatto per disintossicarsi e idratarsi!!


Share:
© Cuor di Ciambella | All rights reserved.
pipdig