martedì 6 marzo 2018

Non il solito Spaghetto al Pomodoro e Sosteniamo la Ricerca

Oggi vi voglio parlare di un bellissimo progetto, della quale sono ambassador, ovvero "IL POMODORO. BUONO PER TE, BUONO PER LA RICERCA" iniziativa della FondazioneUmberto Veronesi. Sabato 10 e domenica 11 marzo sosteniamo la ricerca scientifica acquistando una confezione di tre preparati di pomodoro (passata, pelati e pomodorini) a fonte di una donazione di soli 10 euro! In questo modo potrete aiutare i bambini affetti da tumore ad aver accesso alle migliori curi possibili! Potrete trovare questa raccolta fondi in oltre 100 piazze (l'elenco delle piazze su www.fondazioneveronesi.it). Ed è proprio per questa occasione che con il POMODORO DELLA RICERCA ho deciso di proporvi un piatto semplice, ma ricco di nutrienti ottimali per la nostra salute: lo spaghetto al pomodoro. Ovviamente a modo mio! Spaghetti integrali con salsa al pomodoro, pomodorini gratinati al forno alle erbe aromatiche e scaglie di mandorle croccanti.





Per prima cosa voglio lasciarvi le linee guida approvate dalla Fondazione Umberto Veronesi per una sana alimentazione:

- Largo spazio a frutta e verdura

- Evitare la carne sia bianca che rossa

- Fra le tipologie di pesce preferire le taglie medio/piccole ed evitare il conservato (salamoia, affumicatura..)

- Condire con olio extravergine di oliva preferibilmente a crudo, evitare condimenti animali

- Limitare il sale, più spazio ad erbe aromatiche e spezie

- Via libera ai cereali e pseudocereali non raffinati

- Graditi legumi, frutta secca, semi

- Fra i latticini scegliere quelli a minor contenuto di grassi

- Evitare fritture e cotture alla brace


Questi spaghetti integrali con salsa al pomodoro, pomodorini gratinati al forno alle erbe aromatiche e scaglie di mandorle croccanti rientrano perfettamente nelle linee guida della fondazione e vi garantisco che sono davvero squisiti!!!!!
Ingredienti per 2 persone:
  • 150 g di pomodorini in barattolo
  • 200 g di spaghetti integrali al farro
  • due cucchiai di olio evo
  • 6 mandorle tagliate grossolanamente
  • 1 cucchiaio di pangrattato
  • erbe aromatiche (un mix di rosmarino e salvia)
  • sale e pepe q.b.
  • un pizzico di zucchero

Il procedimento è semplicissimo. In una padella versare i pomodorini e la loro salsa (tenendone da parte circa 4-5) assieme ad un cucchiaio di olio evo e uno spicchio d'aglio. Lasciar cuocere a fuoco lento per una decina di minuti, aggiungere un pizzico di zucchero e aggiustare di sale e pepe. Tagliare i pomodorini mesi da parte a metà e cospargeteli con del pangrattato precedentemente condito con un trito di erbe aromatiche (per me salvia e rosmarino), sale e un filo di olio. Portare il forno a 200°C  e lasciar gratinare i pomodorini finché non saranno asciutti e ben dorati (serviranno 15-20 minuti). Tostare le mandorle o in forno o in padella. Quando i pomodorini saranno quasi pronti buttare la pasta. Una volta cotta (mi raccomando lasciatela al dente) saltarla nella salsa di pomodoro. Servire gli spaghetti con i pomodorini gratinati, le mandorle a scaglie e un filo di olio evo a crudo.
Questa ricetta è stata approvata da Elena DogliottiBiologa Nutrizionista Specialista in Scienze dell’alimentazione, divulgatore e supervisore scientifico per Fondazione Umberto Veronesi.


Ma conosciamo più da vicino questo importante alimento. Il POMODORO è un frutto con pochi zuccheri e ricco di fibre, vitamine C ed E e SALI MINERALI come potassio e fosforo. In più contiene molecole bioattive come polifenoli, potenti antiossidanti capaci di combattere le malattie dell'invecchiamento, e carotenoidi come il licopene, il pigmento di colore rosso, coinvolto nel buon funzionamento del sistema immunitario o nella prevenzione di alcune forme di tumore. In particolare il licopene viene assorbito maggiormente dal pomodoro cotto. In più è una molecola che viene veicolata dai grassi, quindi perfetto se abbinato ad un filo di olio extravergine di oliva.


Nel cofanetto oltre ai tre preparati di pomodoro (passata, pelati e pomodorini), troverete anche una guida informativa compresa di ricette ed una simpatica sorpresa! Più saremo e più riusciremo ad aiutare la Fondazione Umberto Veronesi nella ricerca scientifica per sviluppare cure sempre più efficaci nel campo dell’oncologia pediatrica. Aiutiamo la ricerca! Mi raccomando andate partecipate tutti! Aspetto il vostro riscontro tra i commenti di questo post!!! #ilbuonodellaricerca #fondazioneumbertoveronesi
Share:

Nessun commento

Posta un commento

© Cuor di Ciambella | All rights reserved.
pipdig