giovedì 30 marzo 2017

Pasta Fillo, Biete e Ricotta (la mia Spanakopita light)

Perché la vita è fatta di cose semplici come una torta di ricotta ed erbette.
Ieri ho fatto un giretto nell'orto (ragazzi il mio papà ha fatto un orto veramente stupendo) e ho visto queste belle bietoline che mi hanno pregato di raccoglierle e cucinarle (ahahaha)! Ma qual'è il classico destino di tutte le erbette?? Essere lessate!!!! Ma anche no!! Io odio lessare, odio mangiare cose lesse e credo che oltre a far perdere tempo lessare gli alimenti non gli renda certo giustizia! Nutrienti persi, sapori sbiaditi. Così le mie bietoline sono finite dentro la torta salata così come madre natura le ha create (ovviamente pulite e tagliuzzate). Ciò fa risparmiare tempo e rendere la preparazione ancora più gustosa!!


Gli ingredienti per una torta sono:

  • 3 fogli di pasta fillo
  • 300 g di biete
  • 200 g di ricotta di siero 
  • 100 g di Philadephia balance
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio evo q.b.


Per prima cosa accendere il forno a 180°C. Poi prendi una teglia rotonda ricoprila di carta forno e adagiaci sopra un foglio di pasta fillo. Lo so sono fogli rettangolari e avrai un lato che ti sbucherà fuori (don't worry). Spennella qua e la la pasta con un pennello e un filo di olio evo e adagiaci sopra, nel verso opposto a quello di prima, il secondo foglio. Ripeti il tutto e aggiungi sempre sfalsato, rispetto agli altri, il terzo foglio di pasta fillo.


Allora, la pasta fillo cos'è e dove si trova? Premetto che tempo fa dopo aver spulciato tutte le etichette delle basi pronti (brisèe, sfoglie, ecc) ho deciso che non ne avrei più comprata una!!!! E lo consiglio anche a te!! Sono piene di schifezze!! Ma capisco che a volte la praticità la fa da padrona e quindi tra tutte le basi pronte la pasta fillo è la scelta migliore. Nessun grasso idrogenato, solo acqua, farina e qualche conservante. Anche perché i grassi (olio evo) li aggiungi tu tra un foglio e l'altro. Io l'ho acquistata surgelata e bene o male ormai la si trova ovunque. Non preoccuparti se i fogli si rompono, tanto vanno sovrapposti e il collage è sempre una forma di arte :-)!


Prepara poi il ripieno tagliando a striscioline fini la bieta. In una ciotola ampia unisci i formaggi con le uova e sale e pepe a piacere. Unisci le erbette, un filo di olio e un altro pizzico di sale. Amalgama bene e inserisci il ripieno nella base. A questo punto recupera i lembi di pasta fillo rimasti fuori dalla tortiera e ripiegali sulla superficie della torta, una sorta di copertina insomma. Spennella di olio e inforna. Cuoce in 35-40 minuti. Vi consiglio di fare parte della cottura nella parte bassa del forno se no la fillo sopra si abbrustolisce troppo!!

Consiglio: io ho utilizzato ricotta, perché la adoro e il Philadelphia balance perché ricco di proteine (e lo avevo in frigorifero già iniziato). Ma voi potete utilizzare tutti i formaggi morbidi che preferite. Lasciate il parmigiano perché è fondamentale per il sapore.



Che dire, non ti rimane che provarla e farmi sapere!!!!


Potrebbe anche piacervi:
Brisée al Kamut e Torta Salata dai Sapori Invernali
Torta salata Zucchine e Feta e Brisée pronta in 5 minuti!



Share:

6 commenti

  1. Carissima Erika,
    al solo leggere il tuo incipit, confesso che mi sono commosso.
    Il tuo sentire è di una sensibilità notevole, il tuo parlare del papà dimostra quanto amore tu abbia per lui e la tua delicata bellezza nel parlare delle biete e delle erbette mostra un cuore gentile e generoso.
    Parlare di questo tuo "rustico" poi è difficile, sia per trovare le giuste parole, sia per la gustosità che già crea acquolina.
    Credo che da oggi seguirò sempre ciò che scrivi, sei dolce ed è piacevole seguirti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Francesco, mi fa piacere che le mie parole ti abbiano emozionato, anche perché ciò che scrivo viene dal cuore!!Ti ringrazio davvero tanto per le belle parole e sono molto lieta di averti qui! :-)

      Elimina
  2. Erika ..... ricetta che come dice Giorgione merita un ..... test. E lo farò questa sera visto che ho proprio delle bietoline fresche e una ricotta strepitosa di pecora prodotta da un'azienda bio vicino a noi (nelle nostre colline forlivesi). Complimenti. Luca

    RispondiElimina
  3. io in questo periodo vivrei di due cose: pasta ripiena e torte salate! quindi questa proposta mi ispira moltissimo, sia per la leggerezza della fillo che per l'ottimo suggerimento di mettere le bietoline fresche direttamente nel ripieno! da provare ;)
    grazie cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si ho visto la tua pasta!!! Buonaaaa! Hai ragione la primavera è sempre di ispirazione! Un abbraccio!!!

      Elimina

© Cuor di Ciambella | All rights reserved.
pipdig