lunedì 27 marzo 2017

Ciambella Ricotta & Limone e i ricettari della nonna Pia!

Ma senza le tradizioni dove andremo a finire? Se non c'è più nessuno che ci trasmette come ottenere quel dolce profumo della ciambella della nonna (che ci stimola le endorfine solo a pensarci) come potremo fare a sopravvivere?? Perché in fondo sono proprio i sapori, i profumi, le ricette a creare i ricordi di famiglia. E per me la famiglia è sempre al primo posto. Così oggi vi voglio raccontare di come ho portato in televisione i ricettari di mia nonna e ovviamente vi lascio una delle sue ricette: la ciambella alla ricotta.


Tutto è nato grazie ad Anna Maria Pellegrino che mi ha contatta perché ricercava dei vecchi ricettari per un servizio sulle tradizioni culinarie in Romagna alla trasmissione Geo di Rai3. E così giovedì scorso sono partita per Roma con i miei ricettari e l'amore per la mia famiglia. In studio Anna Maria ha preparato la ciambella romagnola classica (la ricetta la trovate qui). Un emozione davvero unica poter parlare dei miei affetti e delle ricette di mia nonna.


Ma veniamo a noi... la ciambella alla ricotta della nonna Pia è molto zuccherosa rispetto al mio standard di ricette, ma le preparazioni della nonna sono quelle della domenica, quelle dello sfizio e quindi ci sta ogni tanto godersi anche queste soffici bontà così come sono state create. Ma per chi volesse trasformare la ricetta nella "versione healthy" vi consiglio di diminuire lo zucchero a 200 g, di utilizzare farina semi integrale (50 % 0 e 50% integrale) e se proprio volete, anche dimezzare il burro se non toglierlo del tutto (anche perché la ricotta la rende già molto soffice). Se l'impasto vi sembra troppo duro aggiungere un po' alla volta circa 100 ml di latte oppure acqua.


 Ingredienti:

  • 300 g ricotta fresca ben soda (non di quelle confezionate mi raccomando)
  • 300 g di zucchero 
  • 300 g di farina 0
  • una bustina di lievito per dolci
  • 4 uova bio
  • 100 g di burro di centrifuga
  • il succo e la scorza di un limone piccolo non trattato

Nota: il limone è facoltativo, potete aggiungere in alternativa vaniglia, gocce di cioccolato oppure anche uvetta ammollata.


Io ho leggermente variato il procedimento, rispetto a quello che ha scritto mia nonna (ma ci sta le conoscenze vanno avanti). Quindi prendi una ciotola e delle fruste elettriche e monta bene le uova con zucchero fino a creare un composto bello chiaro e spumoso. Aggiungi la ricotta e il burro fuso lasciato raffreddare e continua a montare! Non aggiungere mai il burro bollente sulle uova se no queste sopra i 65 gradi iniziano a cuocere! A questo punto unire la scorza ed il succo di un piccolo limone. In ultimo incorpora farina e lievito precedentemente setacciati. Ricopri la teglia di carta forno e versa il composto. Inforna a forno riscaldato a 180°C per circa 45 minuti. In ogni caso fare sempre la prova stecchino. Se vedi che lo stecchino esce umido con attaccato dell'impasto lascia in forno ancora per 5 minuti.


E in ultimo per chi se lo fosse perso ecco il link del mio intervento a Geo --> clicca qui! Trucco pesante a parte (ahahahaha) è stata una esperienza meravigliosa e sicuramente mia nonna ne sarebbe orgogliosa!


Share:

4 commenti

  1. come è vero quello che dici ,senza tradizione dove saremo e dove andremo,sicuramente tua nonna sarà al settimo cielo ,approfitto per chiederti ma il widget delle ultime ricette dove sei riuscita trovarlo,il mio non va più,un abbraccio alla prossima

    RispondiElimina
  2. Erika l'ho fatta oggi questa ciambella! Evviva le ricette delle nonne ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miticaaaaa siamo sempre in empatia di ricette! :-)

      Elimina

© Cuor di Ciambella | All rights reserved.
pipdig