martedì 6 settembre 2016

Crescioni Romagnoli con Melanzane, Pomodori secchi e Formaggio

Poteva mancare la ricetta dei crescioni nel food blog di una romagnola??? Ci sono cose nella vita che ti fanno sentire a casa, che ti fanno stare bene, che sono fondamentali per la felicità... ecco per noi romagnoli i crescioni fanno parte di questa categoria!! Lo streetfood per eccellenza, una piadina che viene farcita prima della cottura e sigillata ai lati in modo da creare uno scrigno pieno di golose bontà salate e dolci!!! Il più classico dei ripieni è quello di erbette (da cui deriva proprio il nome "crescione" che è una tipologia di erbetta tipica di queste zone) ed è anche il mio preferito, ma oggi ho voluto creare una nuova versione, un guscio leggero e croccante ripieno con pomodorini essiccati, melanzane del mio orto e formaggio!!!


Ingredienti per 6 crescioni:
per l'impasto (da questo si possono fare anche le piadine)

  • 500 g farina semi integrale (o 250 g farina integrale e 250 di farina tipo 0)
  • 10 g di sale di Cervia
  • 3 cucchiai di mix di semi (lino, sesamo nero e sesamo bianco e papavero)
  • un cucchiaino raso di bicarbonato 
  • mezzo cucchiaino di lievito per torte salate (aggiunta che si fa a casa mia per rendere più morbido l'impasto, ma è facoltativo)
  • 75 g olio extravergine di oliva 
  • 250 ml di acqua tiepida

per il ripieno:
  • 10 pomodorini essiccati (tritati)
  • 2 melanzane
  • formaggio q.b. (per me Primiero semi stagionato del Trentino)
  • olio evo
  • sale



Preparare l'impasto dei crescioni mixando tutti gli ingredienti assieme fino a formare una pagnottina liscia ed omogenea. Coprire con pellicola per alimenti e lasciar riposare un'oretta. Nel frattempo lavare e tagliare a cubetti piccoli le melanzane e cuocere a fuoco alto in una padella calda con un filo di olio fino a che non saranno ben dorate, rimestando di tanto in tanto. Una volta pronte salare a piacere.


Una volta trascorso il tempo di riposo, dividere il panetto in sei palline. Coprirle con pellicola e lasciar riposare un'altra mezz'ora. Stendere ogni pallina con il mattarello fino ad ottenere una forma tondeggiante dello spessore di 2-3 mm circa. Su metà disco porre tre fettine di formaggio, un paio di pomodorini tritati e un sesto dei cubetti di melanzane. Chiudere il ripieno con la metà libera di impasto. Con i rebbi di una forchetta sigillare e se volete un bordo più omogeneo rifinite con una rotella per tortelli. Scaldare una piastra antiaderente sul fuoco e una volta calda cuocere i crescioni sopra di essa per circa 4-5 minuti per lato, e non dimenticate il bordino laterale che si cuoce tenendo "in piedi" il crescione sulla piastra per un paio di minuti!!


Potete scegliere il formaggio che più vi aggrada, dalla mozzarella a qualcosa di più stagionato! Io ho utilizzato un formaggio, il Primiero, che ho acquistato nelle mie vacanze in Trentino!!!


Consigli:

  • per la versione tradizionale sostituire l'olio con 75 g di strutto
  • se utilizzate tutta farina tipo 0 diminuire l'acqua di 50 ml
  • per una versione più ricca potete sostituire in parte o totalmente l'acqua con il latte (anche quello vegetale non zuccherato)
  • se desiderate la versione al farro la trovate qui, o qui quella tradizionale


e da buona forlivese vi chiedo un favore NON CHIAMATELI CASSONI!!!!!!!!

Share:

2 commenti

  1. Effettivamente come poteva mancare? E poi bella la tua versione naturalistica tra semi vari e farina semi integrale!!!
    Complimenti anche per il ripieno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Mila è sempre un piacere averti qui!!!! :-)

      Elimina

© Cuor di Ciambella | All rights reserved.
pipdig